martedì 27 giugno 2017

Energie rinnovabili: nel 2016 hanno dato lavoro a 10 milioni di persone

Dal Web

L'IRENA (Agenzia internazionale per le energie rinnovabili) ha recentemente pubblicato il rapporto con i dati 2016 del lavoro dato nel mondo dalle attività connesse con le energie rinnovabili: i posti di lavoro garantiti sono stati 10 milioni.

Complessivamente si tratta di quasi 10 milioni di posti di lavoro, in crescita di oltre l'1% rispetto all'anno precedente, come emerge da “Renewable Energy and Jobs: Annual Review 2017″.
In Europa i paesi che hanno un maggior numero di lavoratori in questo ambito sono la Germania, in particolare nell'eolico, e la Francia (biomasse).
Cina, Brasile, Stati Uniti, Giappone e Germania si sono dimostrati fino ad oggi i Paesi maggiormente capaci di creare occupazione nel settore delle rinnovabili. Focalizzando l’attenzione sul colosso asiatico, nel 2016 i lavoratori cinesi riconducibili a questo mercato erano 3,64 milioni (+3,4% in un anno).
Il più rapido tasso di crescita è legato al fotovoltaico, con 3,1 milioni di dipendenti a livello globale (+12% dal 2015), seguito dall’eolico con 1,2 milioni (+7%). Da precisare che IRENA ha inserito nel conteggio anche idroelettrico (1,5 milioni), biocarburanti (1,7 milioni), biomasse (700.000) e biogas (300.000).